Kintsugi: sospendere il giudizio

Kintsugi: sospendere il giudizio

A cura di Life Strategies

In alcuni articoli precedenti, abbiamo parlato del Kintsugi, la nobile arte giapponese che consiste nel riparare le crepe negli oggetti rotti attraverso l’uso dell’oro. Il Kintsugi non è solo una tecnica, ma possiede anche un forte valore simbolico che lo rende uno strumento molto utile per aiutare le persone a guarire le proprie ferite fisiche ed emotive, trasformandole in un prezioso patrimonio di forza.

In questo senso, lo scopo del Kintsugi è individuare i traumi avvenuti nel corso della nostra vita per poterli riparare con l’oro della consapevolezza.

Selene Calloni Williams, psicologa, antropologa e autrice bestseller, ha definito l’arte del Kintsugi come un vero e proprio percorso di consapevolezza, dai risvolti psicologici e simbolici, che consente di rendere prezioso ogni istante della nostra vita, a patto che siamo in grado di comprenderne il funzionamento profondo.

Ogni volta che ci capita di sentirci stanchi e privi di energia dovremmo iniziare dal domandarci se c’è una ferita nel nostro passato che ci sta ostacolando.

Esse, infatti, consumano una grande quantità della nostra energia, immobilizzandoci in un passato che non si può modificare, impedendoci di contemplare tutte le opportunità che ci stanno aspettando nel presente e nel futuro.

In gergo sciamanico si parla di eventi perturbati, più che di traumi. Anche se apparentemente possono sembrare sinonimi, questi due concetti appartengono a due paradigmi della realtà completamente diversi fra loro ed è molto importante essere consapevoli della differenza.

“Quando parli di trauma ti trovi all’interno di un paradigma desacralizzato, per cui hai già messo l’evento, che è un’entità spirito, in una categoria diagnostica, giudicandolo negativamente. Allo stesso tempo, mentre fai tutto questo, è come se stessi dichiarando che tu opererai al servizio dell’Io e dell’individuo.”

Quando parliamo di evento perturbato, la prospettiva è completamente ribaltata. In questo modo siamo in grado di riconoscere che l’evento è un’entità spirito, un Dio, e per questo non può essere inserito in una categoria diagnostica. Tuttavia, se ci angoscia, è perché c’è qualcosa sotto che lo rende perturbato.

Chi è il responsabile?

È l’Io. Infatti, se l’atteggiamento con cui affrontiamo le esperienze che ci capitano è sempre negativo, significa che abbiamo instaurato una relazione sbagliata con esso.

Cosa fare allora?

La prima cosa da fare è dissolvere la rigidità dell’Io, le sue credenze, le sue certezze mentali, in modo da poter sciogliere il giudizio che esercitiamo sull’evento, e quindi, cambiare la relazione tra umano e divino e tra individuo ed evento.

Partiamo dal dissolvere le strutture dell’Io per liberare l’evento dal giudizio mentale, dalla paura e dall’analisi razionale, tutti fattori che ci portano a classificare l’evento come negativo. Questo è un passaggio fondamentale per poter capire davvero il meccanismo che è alla base dell’arte del Kintsugi.

Selene ci spiega che per dare avvio alla guarigione sciamanica, che è una vera e propria guarigione spirituale che consente di liberarci dalle categorie diagnostiche e dal giudizio della mente, bisogna agire così come fanno gli sciamani.

Non si deve mai partire dall’Io, perché l’individualismo è il peggior atteggiamento che si può avere quando ci poniamo l’obiettivo della guarigione. Il dovere dello sciamano, infatti, è semplicemente quello di porsi di fronte all’evento con un atteggiamento sacro di surrender. Il surrender è quello che il filosofo e mistico indiano Aurobindo ha definito come la resa e l’abbandono totale al divino.

Abbiamo approfondito il surrender insieme a Selene nel corso online di un’intera giornata dal titolo: “Kintsugi: Ripara le ferite dell’anima e rendi più prezioso ogni istante della tua vita”, di cui puoi rivedere la video registrazione cliccando qui!

Se questo articolo ti è piaciuto,
puoi condividerlo cliccando qui sotto!

Iscriviti per ricevere le notizie da Life Strategies ed un codice sconto del 5%

Iscriviti per ricevere le notizie da Life Strategies

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sui temi di crescita personale trattati da Life Strategies.

Life Strategies è un marchio registrato da ROI GROUP SRL, Galleria del Commercio 6 – Macerata | Capitale sociale 100.000 € i.v. | P.IVA e C.F. 01999300443 | REA MC-180904

IGOR SIBALDI
Ombre: Il lato Oscuro

SABATO 21 SETTEMBRE 2024

UNAHOTELS Expo Fiera
Via Keplero 12, Pero (MI)

Live

PRIMISSIMA FILA

204,00€

SECONDA FILA   

174,00€

SOLD OUT

INGRESSO STANDARD

124,00€

Posti limitati

online

Diretta streaming 

104,00€

Posti limitati

Metodi di pagamento: puoi iscriverti utilizzando la carta di credito, la carta di debito, PaypalScalapay

Ti possiamo aiutare?

Seleziona quale argomento vuoi approfondire sui corsi di Life Strategies.

Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.