Life Strategies

Relazioni

Relazioni: questione di ombre?

A cura di Life Strategies.

La personalità si forma con le relazioni

Come abbiamo visto nell’articolo precedente, non vi è un momento della vita in cui le relazioni (il rapporto con noi stessi, con gli altri, con il piacere…) non incidono sulla nostra quotidianità, su come la viviamo, sui nostri desideri e su come li interpretiamo.

Cosa poi importante, e ormai sono tantissimi gli studi che lo attestano, è che la nostra stessa personalità prende forma attraverso le relazioni. Lo fa tramite meccanismi progressivi di introiezione e di identificazione, “inglobando” in noi le caratteristiche delle persone che, nel nostro ambiente, rivestono ruoli importanti di accudimento, di guida, di autorità, e i loro modelli di reazione. Modelli che poi apprendiamo e facciamo nostri.

La relazione del bambino con la madre e con le figure di accudimento, attaccamento e rispecchiamento è la matrice di schemi di relazione di riferimento. Questi schemi, successivamente, vengono riprodotti quando diventiamo adulti, o per imitazione o per opposizione.

Le nostre ombre

Crescendo, ci accorgiamo che veniamo attratti da specifiche persone e che attiriamo una certa tipologia di personalità. Sappi che non è per caso, perché avviene attraverso cariche energetiche. Queste cariche sono presenti in ognuno di noi, nessuno escluso, e sensori psichici, chimici, consci e inconsci selezionano abilmente le nostre relazioni.

Con i meccanismi della proiezione, alcuni nostri lati in ombra più pulsanti (ovvero più carichi di energia e più repressi) vengono proiettati sulle persone. Quando proiettiamo le nostre ombre su queste persone, finiamo per adorarle o per odiarle. E ciò accade fino a quando la proiezione non viene riconosciuta e smontata.

Carl Gustav Jung è colui che, per primo, negli anni ‘20, ha affrontato il concetto di ombra. È l’ombra che produce proiezioni.

Sono le proiezioni, ad esempio, che ci fanno sembrare antipatiche delle persone che incontriamo.

Perché? Perché queste persone somigliano alla nostra ombra, al nostro lato oscuro, ovvero a quella parte negativa della nostra personalità, di cui spesso non siamo consapevoli e che agisce contro di noi.

Le ombre interiori impediscono ​​la realizzazione di potenzialità, talenti, desideri.

“Mentre noi siamo impegnati a rinnegare ciò che non ci piace,
l’ombra agisce dentro di noi.”
Igor Sibaldi

Nel momento in cui ci accorgiamo della nostra proiezione, i talenti oppure i difetti sottostanti vengono finalmente alla luce e, rispettivamente, messi in azione oppure superati.

Il ruolo compensativo delle relazioni: il famigerato senso di colpa

A volte la relazione riveste un ruolo compensativo, di desideri inespressi, di strade non intraprese, di capacità che non abbiamo osato esplorare per il senso di colpa.

Il senso di colpa non è altro che inadeguatezza, che ci impedisce di sentirci all’altezza delle situazioni, perché siamo convinti di non meritare, perché qualcuno ce lo ha insegnato, e quel qualcuno può essere un individuo che era oppure si trova vicino a noi. Oppure può essere un gruppo più lontano, che non rientra nel nostro raggio di azione, ma che ha avuto o che continua ad avere influsso su di noi.

La cosa migliore sarebbe accorgerci delle proiezioni e ritirarle tutte, per poter vivere liberamente le relazioni.

Quando incominciamo a darci il permesso di conoscere e vivere i nostri talenti, le nostre zone d’ombra si riducono e le nostre relazioni diventano sempre più autentiche.

È solo in questo modo che possiamo espandere il nostro raggio di azione e di realizzazione.

“Man mano che aumenti la tua prospettiva non riuscirai più a fermarti.”
Igor Sibaldi

Con Igor Sibaldi, nel corso Enciclopedia delle relazioni – I tempi della vita, guarderemo con la lente d’ingrandimento tutte le nostre più importanti aree relazionali, decifrando e sciogliendo i meccanismi psicologici che tengono prigionieri i nostri talenti e i nostri “mi piace” più profondi.

Esercizi di autoanalisi, tecniche ed esercitazioni saranno il valore aggiunto di questo corso, che ci permetterà di sentirci liberi e di ampliare le nostre prospettive e i nostri  orizzonti.

Insomma un corso pratico, intenso, assolutamente intimo e personale. Solo online.

Scopri i dettagli di questo straordinario evento cliccando qui!

 

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.
Se vuoi condividerlo con i tuoi amici puoi farlo cliccando qui sotto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

NON FERMARTI QUI

CONTINUA A LEGGERE

La mamma è sempre la mamma

La mamma è sempre la mamma?

Non siamo al mondo per metterci al servizio della vita di nessun altro
“La mamma è sempre la mamma”: molto spesso sentiamo dire questa frase, soprattutto per sottolineare l’importanza e l’unicità che la figura materna ha nelle nostre vite.

LEGGI L'ARTICOLO

Perché siamo meno felici?

Diversi studi e sondaggi hanno portato alla luce una verità molto interessante: in Occidente siamo, in media, meno felici rispetto a vent’anni fa.
Inoltre, le patologie legate all’ansia e alla depressione sembrano essere più diffuse nelle Nazioni ricche rispetto a quelle più povere.

LEGGI L'ARTICOLO
Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.