Life Strategies

Il Terzo Accordo: non supporre nulla

Siamo abituati a fare supposizioni su tutto. Fantastichiamo cosa pensano gli altri di noi, prendiamo le cose sul personale e dopo poco tempo cominciamo a credere che quello che immaginiamo sia la verità.
La fonte delle nostre sofferenze sta nelle supposizioni che facciamo ogni giorno. Abbiamo paura di chiarire ciò che ci crea disagio. Siamo soliti difendere le nostre supposizioni e aggrediamo chiunque cerchi di ostacolarle.

Il terzo accordo individuato da Don Miguel e Don Jose Ruiz è: non supporre nulla. Se abbiamo dubbi, è meglio domandare piuttosto che fare inutili supposizioni.
Non siamo capaci di vedere la situazione com’è veramente perché non conosciamo bene gli altri. Vediamo solo ciò che vogliamo vedere e interpretiamo tutto in modo sbagliato. Siamo abituati ad immaginare, ma non a vedere la verità.
Facciamo diverse supposizioni nella nostra mente, ci sentiamo in colpa e prendiamo tutto sul personale. Perdiamo di vista il fatto che ognuno ha la propria vita e i propri problemi. La nostra fantasia crea qualcosa che non esiste, che non è connesso con noi.
Fare supposizioni nei rapporti significa andare in cerca di problemi. Questo è il motivo principale per cui abbiamo paura di essere noi stessi in presenza di altre persone. Crediamo che tutti ci giudicheranno. Prima di essere rifiutati dalla società, ci siamo già rifiutati da noi stessi.

Dobbiamo essere ciò che siamo senza fingere. Spesso ci aspettiamo che gli altri sappiano già cosa vogliamo da loro.

Ad esempio, pensiamo che il nostro partner comprenda i nostri desideri perché ci conosce, quindi ci aspettiamo da lui/lei che faccia esattamente ciò che vogliamo. Quando questo non accade, ci sentiamo feriti. È un errore che accade in ogni tipo di rapporto, perché stiamo supponendo che tutti osservano il mondo dalla nostra stessa prospettiva.
La mente umana funziona in modo molto interessante: abbiamo bisogno di capire, spiegare e giustificare ogni cosa che accade nella nostra vita. Secondo Don Miguel e Don Jose Ruiz, ci sono milioni di domande che aspettano una risposta. Necessitiamo costantemente di risposte, giuste o sbagliate che siano. Quando non le troviamo, facciamo supposizioni e questo non fa altro che aggravare la situazione.

Immaginiamo una vita senza supposizioni: la comunicazione cambierebbe totalmente e i nostri rapporti non soffrirebbero più a causa di conflitti interiori. La chiave per evitare le supposizioni è fare domande. Dobbiamo trovare il coraggio di domandare finché la situazione non ci sembrerà chiara. Se non capiamo una cosa, abbiamo sempre il diritto di chiedere.
Appena ricevuta una risposta, non avremo più bisogno di supporre perché conosci la verità.
Questo accordo è molto difficile da mettere in pratica, perché supporre è diventata una nostra abitudine radicata. Ma ripetendo questa pratica molte volte, vedremo come cambierà il nostro mondo.

Continua a leggere e scopri il quarto accordo, cliccando qui!

Se sei interessato ai temi della crescita personale, lascia qui la tua mail!

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.
Se vuoi condividerlo con i tuoi amici puoi farlo cliccando qui sotto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

NON FERMARTI QUI

CONTINUA A LEGGERE

dormire meglio

7 buone abitudini per dormire meglio

“Chi dorme non piglia pesci”, cita il celebre proverbio. Eppure, è vero esattamente il contrario: un sonno ristoratore migliora tanti aspetti della vita e, poiché un terzo della nostra vita lo trascorriamo dormendo, sarebbe meglio non sottovalutare i suoi benefici del sonno e dare la giusta importanza a Morfeo.

LEGGI L'ARTICOLO
Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.