Life Strategies

Imparare le lezioni della vita

Perché si dice che la vita sia una grande maestra

Imparare le lezioni della vita: il mondo è una scuola

“Come fai a sapere di non aver dormito tutta la vita?”

Queste le parole di Socrate, il grande maestro spirituale dalla cui saggezza ognuno di noi vorrebbe lasciarsi ispirare all’infinito. La stessa saggezza che anima le pagine del libro La via del guerriero di pace, pietra miliare della crescita personale, il cui autore è Dan Millman, che da oltre vent’anni si dedica ad un profondo e intenso lavoro di ricerca spirituale. Socrate fa capolino nella vita di Dan in un momento in cui la sua esistenza continuava a premiarlo, eppure non riusciva a trovare pace e felicità durevoli. Lo stesso Millman scrive:

“Oggi so che, in un certo senso, durante tutti quegli anni dormivo e stavo soltanto sognando di essere sveglio, finché incontrai Socrate, che diventò mio maestro e mio amico. Prima di quel momento avevo sempre creduto che una vita fatta di qualità, di soddisfazione e di conoscenza fosse un mio diritto di nascita e che mi sarebbe stata automaticamente donata con il passare degli anni. Non pensavo che avrei dovuto imparare ‘come’ vivere, che ci fossero specifiche discipline e modi di vedere quel mondo che dovevo arrivare a padroneggiare per potermi risvegliare a una vita semplice, gioiosa e priva di complicazioni. Socrate mi fece vedere i miei errori opponendovi il suo stile di vita, la Via del Guerriero di Pace. Si prese continuamente gioco del mio modo di vivere serio, ansioso e problematico, finché riuscii a vedere attraverso i suoi occhi pieni di saggezza, compassione e umorismo. E non smise di insegnarmi finché non scoprii che cosa significa vivere come un guerriero.”

Vivere da guerrieri di pace significa innanzitutto accorgersi che si può trascorrere una vita intera senza mai essere svegli. Significa vivere ogni istante della nostra vita: il vero guerriero di pace è colui che si concentra nel “qui e ora” e vive al massimo ogni momento del presente. Significa imparare a conoscere la differenza tra desideri e bisogni, per sperimentare il senso profondo di ogni momento dell’esistenza e riuscire così a donare più spessore a pensieri, istinti e azioni. Se sei, come noi, appassionato di crescita personale, sai che tentiamo e ritentiamo di adottare questa filosofia di vita. L’aspirazione a vivere come veri guerrieri di pace ci accomuna, ma si scontra ogni giorno con i muri della realtà in cui viviamo la quale, apparentemente, non ci offre alternative. Esatto. Apparentemente. La verità, infatti, è che siamo tutti un po’ Dan Millman prima dell’incontro con Socrate.

A molti di noi succede di vivere (o meglio: sopravvivere), procedendo quasi per inerzia tra mille esperienze vissute, senza mai riuscire a scorgere il senso di quello che stiamo facendo. Quel modo di vivere ansioso e problematico di cui parla Millman è lo stesso che di frequente adottiamo nella quotidianità, negli affetti, nel lavoro e nella relazione col partner. A questo approccio, Socrate ha risposto con il suo straordinario modo ironico e saggio, mostrando a Dan che non è mai troppo tardi per iniziare a pensare, scegliere, amare e agire come un guerriero di pace.

Nell’antichità, essere un guerriero significava essere una guida spirituale che sa vivere in uno stato di profonda consapevolezza, nel perenne hic et nunc, capace di guidare se stesso e gli altri verso la direzione.

È da Socrate che Millman ha imparato che la vita è un succedersi di momenti e che dietro ogni attimo della nostra esistenza può celarsi una grandissima lezione di vita. Assaporare tutto ciò che viviamo in modo consapevole significa soprattutto questo: renderci conto che siamo al mondo per apprendere, per imparare e diventare ogni giorno più saggi. Significa riuscire a scorgere un insegnamento in tutti gli accadimenti e crescere, migliorarsi continuamente.

La vita può essere una grande maestra.

Imparare le lezioni della vita

“La Terra è una scuola perfetta e la vita quotidiana è l’aula.”
– Dan Millman

Tante volte si parla dell’importanza di imparare facendo esperienza, non si tratta certo di un concetto nuovo. Fin da bambini, siamo abituati a sentirci dire che la vita è una grande maestra. Ma ti sarai accorto che non è affatto così semplice e che le sfide che incontriamo spesso fanno oscillare e titubare anche il più fermo e illuminato degli uomini. Ecco alcune pillole che Dan Millman, che sarà protagonista di un evento in streaming (puoi chiedere informazioni senza impegno scrivendo a questa mail: seminari.millman@lifestrategies.it) ha voluto condividere con noi:

1- Le lezioni si ripetono finché non le impariamo

Un po’ come quando ignoriamo il suono della sveglia la mattina, siamo liberi di contrastare, rimandare, negare la realtà anche per un periodo di tempo molto lungo, perché ognuno di noi ha un proprio ritmo di apprendimento. L’importante è rimanere consapevoli di questa verità: le lezioni continueranno ad arrivare fintanto che le nostre azioni non cambieranno.

2 – Se non impariamo, anche le lezioni più facili diventano difficili

“L’unica costante nella vita è il cambiamento” diceva Buddha. Ma a nessuno di noi piace cambiare, tant’è che la resistenza al cambiamento è tipicamente umana. È anche vero che più la resistenza al cambiamento si protrae, più le sue conseguenze diventano rilevanti.

3 – Impariamo e cresciamo attraverso le sfide e ogni avversità ha doni nascosti

Mentre soffriamo per qualcosa è molto difficile intravedere uno spiraglio di positività e speranza. Eppure, ogni sfida che superiamo ci rende più forti e saggi.

Lo stesso Dan Millman ne è la prova vivente: un incidente stradale aveva all’improvviso cambiato la sua esistenza, mettendo a repentaglio la sua vita e la possibilità di proseguire una brillante carriera da ginnasta. La guarigione fu difficile, ma quella situazione lo aveva in un certo senso obbligato a rivolgersi domande importanti, conducendolo verso percorsi interiori e spirituali che altrimenti non avrebbe forse mai intrapreso. Ovvio, non si tratta di andarsi a cercare sofferenze o di gioirne. Come dice Socrate a Dan:

“Un guerriero non cerca il dolore, ma se il dolore si presenta lo usa.”

Le avversità volontarie per imparare le lezioni della vita

Siamo soliti pensare alle avversità come qualcosa di esterno a noi, fenomeni involontari che si catapultano in picchiata nella nostra vita sconvolgendo ogni cosa. Eppure, non dobbiamo dimenticare che possiamo ricevere grandi lezioni anche dalle avversità volontarie. Sembra quasi un ossimoro ma, se riflettiamo bene, è facile comprendere come, quando scegliamo di praticare uno sport, di suonare uno strumento musicale o di dedicarci a una qualsiasi forma d’arte, ci stiamo esponendo a numerose avversità volontarie. Per un motivo molto semplice: non mancheranno, durante il nostro cammino, ostacoli che ci troveremo ad affrontare, siano essi esterni o interiori.

Qualsiasi percorso di formazione che scegliamo di intraprendere ci aiuterà a rivelare le nostre debolezze e allo stesso tempo a sviluppare le nostre forze.

Le materie da frequentare quando la vita è una grande maestra

E se la Terra stessa è una scuola, in quali materie dovremmo prepararci? La risposta ci viene fornita dallo stesso Millman: dodici sono le materie fondamentali che possono celarsi in qualsiasi attività quotidiana. In altre parole, pilastri fondamentali della vita in cui possiamo intervenire con la mente e il cuore da guerrieri di pace. Per ognuno di essi, Dan Millman ci offre dei consigli. Vediamoli più da vicino.

1 – Le fondamenta dell’autostima

Non essere d’ostacolo a te stesso. Non è così raro che la vita ci offra opportunità e scelte: la chiave risiede nel donarci queste occasioni, credendoci meritevoli di riceverle. Una bassa autostima può solo farci auto-sabotare e annichilire anche la più timida aspirazione. Sii consapevole del tuo valore innato, solo così sarai pronto ad accogliere i doni che l’esistenza vorrà offrirti.

2 – Le radici della volontà: la pratica dell’autodisciplina

Molte persone agiscono senza pensare e la maggior parte di noi non trasforma ciò che sa in azione. Qualunque sia l’area di miglioramento, la sfida più grande sta proprio nel mutare ciò che sappiamo in azione. Questo vale nelle piccole cose di tutti i giorni, dal praticare sport all’adottare un’alimentazione sana, ma riguarda anche tutti quei meccanismi psicologici interiori che, man mano, plasmano la nostra vita. Come dice Socrate a Dan:

“Il valore di un segreto non è in ciò che sai, ma in ciò che fai. […] La vita esige molto più della conoscenza, esige l’intensità del sentire e un’energia continua.
Perché la conoscenza diventi viva, la vita esige la giusta azione.”

3 – Benessere: orientamento alla salute e alla vitalità

Possiamo contribuire in maniera significativa al benessere attraverso le nostre scelte e uno stile di vita sano. Gli insegnamenti di Dan Millman, ex campione mondiale di atletica, proseguono sempre su un duplice binario: la disciplina del corpo e quella della mente. Prendersi cura del proprio corpo e nutrirlo è il primo gradino per diventare guerrieri di pace. Il corpo è il veicolo dell’energia vitale.

4 – Il denaro e i valori. Assicurarsi stabilità e autosufficienza.

Il mondo spirituale guarda sempre con sospetto a quello del denaro. È importante comprendere come il denaro sia una fonte di energia che accentua la nostra interiorità: potrà liberarci o condannarci, a seconda di come lo adoperiamo e consideriamo. Uno strumento che cambia valore a seconda delle nostre scelte.

5 – Esplorare la mente. La natura del tuo mondo interiore

Ha a che fare con l’importanza del comprendere la natura illusoria della mente: i pensieri non corrispondono alla realtà e tutto ciò che percepiamo nel mondo è frutto di personali credenze, interpretazioni e associazioni. È come se guardassimo perennemente ciò che ci circonda attraverso una vetrata colorata: “Vediamo le cose non per come sono loro, ma per come siamo noi”, dice Socrate. Questo è un passo che dobbiamo assimilare pienamente fino a smettere di lottare contro i nostri pensieri casuali “per trascenderli nel momento presente, dove non esistono pensieri, solo consapevolezza.”

6 – Introduzione all’intuizione: accedere alla guida del subconscio

La nostra mente subconscia è quella che Dan chiama la saggezza del corpo. Socrate, a proposito di quest’ultima, chiarisce che “Tutto quello che devi conoscere è già dentro di te. I segreti dell’universo sono già impressi nelle cellule del tuo corpo”: la chiave è imparare a leggere questa saggezza, che altro non è che una guida intuitiva. Abbiamo dentro di noi grandissime potenzialità, celate sotto la consapevolezza quotidiana: il barlume interiore è saggio, mistico. Socrate aiuta Dan a fidarsi delle sue intuizioni, ad ascoltare lo sciamano che ha dentro di sé.

7 – La natura dei sentimenti: raggiungere la libertà emotiva

Le emozioni ci investono come onde del mare con il loro continuo salire e scendere, ma col tempo dovremmo imparare ad accettarle tutte, a valorizzarle e a trarne insegnamenti. Millman ha compreso sulla propria pelle che possiamo avere maggior controllo sul comportamento piuttosto che sulle emozioni. Una delle più importanti lezioni della via che conduce al guerriero di pace è “imparare a cavalcare le mutevoli maree delle emozioni come surfisti esperti”. Ciò è possibile se facciamo nostra una grande verità: non c’è bisogno di sentirci felici, coraggiosi, pacifici o gentili; basta comportarci in quel modo. In un’intervista, Millman ha sottolineato come effettivamente si ha meno controllo su ciò che si prova ogni singolo momento rispetto a ciò che effettivamente si fa. Da qui, è più facile per noi comprendere perché sia così amata, in tutto il mondo, la sua missione da life coach: “non chiedo alle persone di sentirsi felici riconoscenti e pacifiche, – dice Millman – chiedo loro di comportarsi in quel modo”.

8 – Elementi fondamentali di coraggio: affrontare la paura

La paura, si sa, è la nostra emozione primordiale. È lei che ci salva di fronte al pericolo. A livello biologico, il nostro cervello capta il rischio e invia un segnale specifico alle ghiandole surrenali che, attraverso la produzione di adrenalina, consentono la contrazione dei muscoli, tipica di chi sta per “tagliare la corda” (meccanismo che ha salvato l’uomo in tante occasioni). La paura è pertanto utile davanti a un pericolo reale, perché ci può aiutare a prendere precauzioni, ad aggirare una determinata situazione o ad organizzarci nel migliore dei modi per affrontarla. Tuttavia, quando proviamo paura per qualcosa di ignoto e astratto, finiamo per sentirci angosciati e stressati. La paura, in questo caso, diventa bloccante, limitante, un freno per tutte le occasioni o opportunità che volutamente evitiamo. La scuola di vita con questa ottava materia ci insegna:
a. ad ascoltare e a distinguere i consigli della paura quando serve, vale a dire quando siamo fisicamente in pericolo;
b. ad agire con coraggio di fronte alle paure più soggettive, come quando ci sentiamo in imbarazzo o temiamo di essere rifiutati. Non si tratta di essere codardi perché, se riflettiamo bene, abbiamo l’opportunità di mostrare coraggio solo quando avvertiamo la paura. I codardi e gli eroi provano entrambi la stessa paura. Ma la approcciano diversamente. “Il coraggio”, spiega Millman, “non è non aver paura, ma avere la meglio su di essa. Gli eroi provano la stessa paura dei codardi ma reagiscono in modo diverso.”

9 – Conoscere se stessi: trovare la completezza nelle ombre

Non è un caso che ci si riferisca all’infanzia come all’età dell’innocenza e della purezza: da bambini siamo noi stessi, punto. Senza filtri, senza trucchi. Con l’età adulta subentrano ombre, maschere, spesso inconsapevoli. Diventiamo bravi nell’usare “bugie sociali” e finzioni per compiacere gli altri, per sentirci accettati e ben visti. Così facendo, però, creiamo quella che Millman chiama una “personalità ombra”, che rispecchia solo in parte chi siamo davvero e chi potremmo essere. Man mano che percorriamo la strada che conduce alla via del guerriero di pace, riusciamo a mettere in atto un processo di auto osservazione, che ci consente di guardare noi stessi e gli altri sotto una luce più compassionevole. Iniziando ad apprezzare l’autenticità e lasciando in disparte le ombre, ci scopriremo perfettamente in grado di accettare gli altri così come sono (e non come vorremmo che fossero) e di amare noi stessi così come siamo (e non come vorremmo essere). “Ed è quando arriviamo ad accogliere l’umanità intera che apriamo la strada alla vera crescita e alla vera trasformazione”, sostiene Dan Millman.

10 – La vita sessuale: comprendere il principio del piacere

L’energia sessuale è naturale, parte integrante di noi, ma quando la reprimiamo o la sfruttiamo in modo negativo, subentrano ossessioni, pulsioni fuori controllo e sensi di colpa. Le problematiche della sessualità non si riferiscono quasi mai all’atto sessuale vero e proprio, ma a complicazioni mentali, insoddisfazioni legate all’identità e a sentimenti come insicurezza e gelosia, che intaccano la nostra sfera emotiva e corporea. Il corso di studi proposto da Millman e riguardante questa materia ci conferma quanto sia importante guardare, accettare, apprezzare e canalizzare l’energia sessuale creativa.

11 – Padroneggiare l’amore: risvegliare il cuore

Durante una delle tante lezioni di Socrate, il maestro dice a Dan: “Devi ripulire il corpo dalle tensioni, liberare la mente dalle nozioni stagnanti, aprire il cuore all’amore e alla compassione”. L’amore è un sentimento in evoluzione, un’emozione che, quando giunge all’improvviso, rimane fuori dal nostro controllo. Maturando, impariamo a servire e a servirci dell’arte di amare, a trasformare questo sentimento da qualcosa che riceviamo a qualcosa che diamo.

12 – Servizio e significato: chiudere il cerchio della vita

Quest’ultima, ma non meno importante, lezione raccoglie il senso di tutte le altre undici. Sappiamo già che quello del servizio è un nobile concetto: servire gli altri e occuparci di altre persone ci pone al di sopra dell’egoismo, elevandoci come esseri umani. Ma non si tratta solo di questo. Per Millman, il servizio è un “atto di trascendenza da sé”, proprio perché ha a che fare con tutte le azioni che sorvolano il mero interesse o il guadagno personale. Ecco allora che ogni servizio che scegliamo di donare agli altri, tralasciando il nostro tornaconto, rappresenta il raggiungimento della maturità spirituale. “Nel servizio troviamo la chiave maestra per una vita piena e significativa che ci mette in contatto con gli altri e con il nostro mondo.” – Dan Millman.

È nostro l’impegno a compiere qualsiasi impresa che la vita trasforma in occasione di crescita personale. 

“Il mondo là fuori è una scuola, Dan. La vita è l’unico vero insegnante. Ci offre molte esperienze, ma se l’esperienza da sola portasse saggezza e realizzazione, gli anziani sarebbero tutti felici, sarebbero tutti maestri illuminati. Bisogna scoprire le lezioni nascoste nelle esperienze. Io posso aiutarti a imparare dall’esperienza e a vedere il mondo con chiarezza. È la chiarezza di cui hai disperatamente bisogno in questo momento. Sai che è così. Ma la tua mente si ribella. Non hai ancora trasformato le esperienze in saggezza.”

Come trasformare le esperienze in saggezza sarà proprio una delle tematiche che affronterà Dan Millman, Sabato 21 Novembre: una giornata speciale, visto che, se lo vorrai, potremo condividere con lui domande e riflessioni che fanno parte del cammino della nostra vita. Si tratterà dell’unica occasione per seguire, in diretta streaming in italiano, il seminario Vivere da Guerrieri di Pace tenuto da Dan Millman. L’appuntamento sarà riservato esclusivamente a chi si iscrive al seminario, nessun altro potrà accedervi. Inoltre, se per qualsiasi motivo non puoi partecipare alla diretta, potrai tranquillamente rivedere l’intera giornata nei 7 giorni successivi, accedendo ad un apposito link che ti invieremo prima del seminario.

Sabato 21 Novembre è una data speciale, perché sarà l’unica in cui potrai conoscere la filosofia del guerriero di pace attraverso gli insegnamenti del suo creatore, oggi uno dei life coach più apprezzati e stimati al mondo.

acquista ora

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.
Se vuoi condividerlo con i tuoi amici puoi farlo cliccando qui sotto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

NON FERMARTI QUI

CONTINUA A LEGGERE

Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.