Selene Calloni Williams: usare il dolore come potente alleato

A cura di Life Strategies

Sentiamo dire da molti studiosi, psicologi e psicoterapeuti che le esperienze che facciamo non hanno un valore di per sé: esse assumono il valore e il significato che noi attribuiamo loro. Ciò spiega come mai uno stesso evento doloroso può far scaturire reazioni differenti nelle persone: depressione per alcune, spinta a un cambiamento per altre.

Secondo Selene Calloni Williams, se diamo all’esperienza del dolore un significato negativo, qualcosa da cui dobbiamo scappare, ne diventiamo vittime. Del resto, siamo vittime di numerose esperienze perché ad esse diamo un significato che assorbiamo – in modo inconsapevole, acritico, automatico, meccanico – dal mondo esterno.

“Ma il dolore – afferma Selene – non è né bene né male, non è qualcosa da ricercare né qualcosa da cui fuggire. Non dobbiamo ricercare il dolore, ma se esso arriva, dobbiamo capire che è uno spirito, un’energia potente e che, prima di appiccicargli etichette assorbite dall’esterno, dobbiamo includerlo e accoglierlo. Che non significa accettarlo, perché se lo accettiamo è come se lo avessimo già giudicato.”

Invece occorre stare lì, ascoltare il dolore e ripulirlo da ogni definizione mentale. Solo allora ci accorgiamo che si tratta di un’energia, di una forza pura, libera, che è lì con noi per elevarci, nobilitarci, per condurci aldilà dei nostri abituali limiti. Invece i valori e i significati condizionati che il mondo ci vorrebbe costringere ad attribuire a questa esperienza hanno lo scopo di mantenerci sempre entro determinati limiti attraverso i quali essere misurabili, governabili e prevedibili.

Ma come possiamo riuscirci?

Secondo Calloni Williams, lo yoga sciamanico è un efficace strumento di ribellione e di cambiamento e chi lo pratica sa come reagire quando incontra qualcuno che vuole incutere sofferenza. Invece di scappare utilizza tutte quelle apprensioni disturbanti e pesanti come strumenti per progredire lungo il percorso di liberazione dai condizionamenti.

Nella tradizione dello yoga sciamanico uno dei temi più importanti è la mancanza. Per molte persone di successo, coltivare le proprie mancanze è stata una delle leve di spinta più importanti. Ma di fatto la maggior parte delle persone sono vittime di una o più mancanze.

“Un quadro è un’opera d’arte non solo per quello che il pittore
decide di metterci, ma anche e soprattutto per quello che
decide di non metterci: è questo che lo rende bello.”

Selene Calloni Williams

Nel libro Ci credo, ci riesco, Selene Calloni Williams enuclea tutte le mancanze attribuite all’anima, che ognuno di noi ha potuto sperimentare almeno una volta nella propria vita:

  • Mancanza d’amore: è una delle mancanze karmiche, quelle che si sperimentano fin dalla nascita e si ripresentano nel corso della vita. È il caso dei bambini abbandonati, anche solo da uno dei due genitori, e che poi faticano nella vita ad avere una relazione amorosa. Il mondo coltiva in quella persona il senso di vittimismo, di sfortuna, invece quella mancanza è una grande dea, quella che gli psicoanalisti chiamano “archetipo”.
  • Mancanza di compagnia: ha una vibrazione diversa dalla prima, perché è il senso cronico di solitudine e di abbandono. Pensiamo a Perseo che ha fatto della solitudine e dell’abbandono la capacità di essere invisibile, riuscendo a liberare la medusa e a trasformarla in Pegaso, il cavallo alato. La forza di Perseo era proprio quella: essere stato abbandonato, non voluto da suo nonno.
  • Mancanza di abbondanza: noi siamo strumenti, canali. E a volte la cosa migliore che possiamo fare è essere vuoti, come le canne di bamboo che sono vuote all’interno. È il solo modo per espletare al meglio la nostra funzione sulla terra. E a questo scopo, le grandi mancanze, diventano le nostre straordinarie abilità, i nostri più grandi poteri per nobilitare le nostre mancanze. La mancanza di abbondanza si supera soltanto nobilitandola, entrando in contatto con la dea Penia, che si dice sia stata la madre di Eros. È una dea dei primordi, potentissima, che dà vita all’amore, all’eros, all’energia. Certo, non bisogna caderne vittima, come il mondo vuole, ma bisogna pregarla, la dea ci sorride e, unendosi a noi produce amore e, attraverso la forza di Eros, possiamo conquistare un’enorme abbondanza, una prosperità e una ricchezza illimitate.
  • Mancanza di successo e di riconoscimento: anche qui occorre chiedersi che emozione porta con sé, come la sentiamo e dove la sentiamo nel corpo, che dono ci porta, che sensazione ci dà. Traduciamo l’emozione in una sensazione portandola nel corpo per capire come e dove la sentiamo (vibrazione, soffocamento, formicolio) e, rimanendo in concentrazione su questa sensazione, possiamo raggiungere un potere enorme: quello di riconoscimento e di successo. Perché ogni cosa si trasforma sempre nel suo contrario, se riusciamo ad accoglierla, ad amarla e ad avere fede, che è il nostro potere più grande.
  • Mancanza di figli, idee, progetti: la psiche nelle sue vere profondità non distingue tra figli biologici e figli di un progetto creativo. Questa mancanza è una chiamata a comprendere che non è vero che non siamo padri, non siamo madri di un grande progetto riuscito o di un figlio biologico. In realtà non è vero che ci manca, che è assente: la mancanza non è assenza ma invisibilità. Questa mancanza è una chiamata al viaggio ctonio, a entrare nel mondo dell’invisibilità e ad esplorarla, è davvero una grande chiamata. I figli e i progetti non sono assenti ma solo invisibili, quando ci mancano.
  • Mancanza di tempo: il tempo non è una questione di quantità ma di intensità, di esserci, di essere presenti, coscienti, consapevoli. Quando manca il tempo, bisogna intensificare la presenza, la consapevolezza, l’attenzione, l’essere nell’attimo presente che ci porta alla conquista del tempo.
  • Mancanza di piacere: se non c’è piacere nell’organismo si è sempre spinti a compiere azioni funeste e nefaste, quelle che imprigionano nella ruota del Samsara, nella ruota delle illusioni e dell’ignoranza. Quindi mantenere alto il livello del piacere nell’organismo è essenziale. La mancanza di piacere è una chiamata fortissima, un campanello che suona, e ci invita a liberare il corpo perché quando manca il piacere vuol dire che il corpo non è libero, il corpo è stato assoggettato dalla mente. Quando passiamo la notte senza dormire per completare un lavoro, assoggettiamo completamente il corpo all’obiettivo abietto della mente, della cultura in cui siamo immersi che non eleva il corpo, anzi, lo svilisce.
  • Mancanza di pace: rabbia, gelosia, conflitti, sensi di colpa. Qui occorre creare un dialogo con il fegato, che è l’organo in cui si manifesta questa mancanza di pace. Il fegato è la stella del mattino e bisogna risvegliare il potere del fegato. I nostri organi sono possibilità potentissime.
  • Mancanza di serenità: è quando ci auto boicottiamo perché facciamo fatica a capire che la nostra esistenza è una nostra proiezione.


Oltre a queste esistono altre mancanze come la mancanza di salute, di cibo, di energia e di sonno profondo. Abbiamo parlato di come il dolore e le mancanze possono diventare nostri alleati nella splendida giornata insieme a Selene Calloni Williams, nel corso online Ci Credo, ci riesco di cui puoi vedere la video registrazione cliccando
 qui.

 

“Noi dobbiamo avere fede nelle mancanze, perché esse sono immagini dell’anima.”

Se questo articolo ti è piaciuto,
puoi condividerlo cliccando qui sotto!

Iscriviti per ricevere le notizie da Life Strategies ed un codice sconto del 5%

Iscriviti per ricevere le notizie da Life Strategies

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sui temi di crescita personale trattati da Life Strategies.

Life Strategies è un marchio registrato da ROI GROUP SRL, Galleria del Commercio 6 – Macerata | Capitale sociale 100.000 € i.v. | P.IVA e C.F. 01999300443 | REA MC-180904

IGOR SIBALDI
Ombre: Il lato Oscuro

SABATO 21 SETTEMBRE 2024

UNAHOTELS Expo Fiera
Via Keplero 12, Pero (MI)

Live

PRIMISSIMA FILA

204,00€

SECONDA FILA   

174,00€

SOLD OUT

INGRESSO STANDARD

124,00€

Posti limitati

online

Diretta streaming 

104,00€

Posti limitati

Metodi di pagamento: puoi iscriverti utilizzando la carta di credito, la carta di debito, PaypalScalapay

Ti possiamo aiutare?

Seleziona quale argomento vuoi approfondire sui corsi di Life Strategies.

Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.