Life Strategies

Preparati al successo

Chiudi gli occhi e prova a tornare indietro nel tempo, fino al 490 a.C., quando Filippide, un militare ateniese, corse fino all’Acropoli di Atene per annunciare la notizia della vittoria sui Persiani: 42,195 chilometri che hanno dato vita alla prima Maratona della storia.

Acropoli

Chiunque può arrivare a correre una maratona: basta volerlo per davvero.

In fondo il running è una disciplina semplice e alla portata di tutti, servono solo un buon paio di scarpe e la giusta determinazione.

Ogni anno migliaia di persone partecipano per la prima volta a una maratona, ma non si aspettano di riuscire a correre per trenta e più chilometri al primo tentativo. Anzi, quando si comincia, spesso si incontrano difficoltà anche nel percorrere un solo chilometro. Per questo, correre a lungo significa mettersi alla prova a 360 gradi: è come fare un lungo viaggio attraverso se stessi e bisogna imparare a riconoscere i segnali che il corpo manda.

Maratona

Devi avvicinarti al tuo obiettivo gradualmente, passo dopo passo.

Per la prima settimana potresti ambire a correre un chilometro al giorno; la settimana successiva potresti fare qualche chilometro in più, alla fine, in un paio di mesi, potresti riuscire a correrne dieci.

Il traguardo successivo potrebbe essere quello di correre una mezza maratona.

Infine ti scoprirai capace di correre tutti i chilometri della maratona nello stesso modo in cui ci riescono i più grandi corridori del mondo: un chilometro per volta.

Allo stesso modo si sviluppa l’abitudine alla sicurezza in se stessi: il sentirti a tuo agio, la sensazione di benessere interiore che conduce alla realizzazione dei propri sogni, l’attitudine, il modo di affrontare la vita che porta successo, motivazione e nuove possibilità.

Procedendo per fasi, passo dopo passo, resterai meravigliato dalla tua abilità di andare oltre i precedenti limiti e ti sentirai rafforzato!

Ti piacerebbe iniziare a sentirti decisamente più sicuro di te, fin da subito? 

Ecco un piccolo ma efficace esercizio che Paul McKenna, uno tra i massimi esperti al mondo di Programmazione Neuro Linguistica, chiama “iniettore di fiducia graduale”.
Leggilo prima, poi comincia ed eseguilo passo dopo passo.

  1. Immaginati di sedere di fronte a una copia di te stesso, un altro te, leggermente più sicuro di sé.
  2. Immagina di entrare in quella copia: guarda attraverso i suoi occhi, ascolta attraverso le sue orecchie e senti attraverso quel te che crede di più nelle sue capacità.
  3. Entra in questo nuovo te e noterai che di fronte vedrai un altro te ancora più sicuro: con più passione, più potere, più equilibrio, più a suo agio. Poi noterai che proprio di fronte a te c’è un te ancora più sicuro di sé: sta seduto o in piedi, un po’ più eretto, ha uno sguardo leggermente più sicuro negli occhi, emana un po’ più di carisma.
  4. Ripeti il passo tre volte, avvicinandoti a un te sempre più sicuro finché ti sentirai traboccare di fiducia in te stesso. Fai attenzione a come usi il tuo corpo: come respiri, l’espressione del viso, la luce negli occhi.

Se sei interessato ai temi della crescita personale, lascia qui la tua mail!

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.
Se vuoi condividerlo con i tuoi amici puoi farlo cliccando qui sotto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

NON FERMARTI QUI

CONTINUA A LEGGERE

Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.