Cosa possiamo imparare dal Blue Monday?

Blue Monday

Il Blue Monday: il giorno più triste dell’anno. È così che viene chiamato solitamente il terzo lunedì di gennaio.

Stando allo psicologo dell’Università di Cardiff Cliff Arnall, le cause dell’umore nero che ci affligge sono:

  • Rigide condizioni meteo: freddo, grigiore, sole pallido e scarse ore di luce non infondono certo allegria
  • Stress: siamo da poco rientrati al lavoro dalle ferie natalizie e ci ritroviamo con una pila di urgenze e scadenze arretrate da smaltire, di cui sentiamo la pressione
  • Sensi di colpa: dopo le festività, durante le quali ci siamo lasciati andare a qualche eccesso, ora dobbiamo fare i conti sia con i soldi spesi tra regali e bagordi, sia con i peccati di gola
  • Ansia: anche quest’anno abbiamo stilato una lunga lista di buoni propositi che adesso ci angosciano perché metterli in pratica risulta molto più difficile che non il semplice elencarli su carta o digitarli al cellulare.

5 semplici modi per battere il nostro lunedì Blues

La dottoressa Obehi Alofoje, psicologa e consulente per lo stress, ha individuato su Psychology Today 5 semplici modi per battere il nostro lunedì Blues! Ecco quali sono:

  1. Andare a letto presto il giorno prima, ovvero la domenica sera. I corpi, e le menti, ringrazieranno quando c’è un buon sonno. La psicologa sottolinea e ricorda anche l’importanza anche di una buona routine prima di andare a dormire, come fare un bagno caldo e limitare le luci blu che provengono dai telefoni cellulari e tablet.
  2. Pianificare l’agenda del lunedì. Avere già un programma delle cose da fare può aiutare a darci l’impressione di avere più in controllo. In quest’agenda, ricorda la psicologa, non dovrebbe poi mancare un pranzo adeguato e di prendersi 5 minuti di pausa dal lavoro per esercitarci a essere consapevoli. È importante dedicare qualche minuto alla respirazione consapevole, lasciando che i pensieri fluiscano dentro e fuori.
  3. Sentirsi con un’amicizia e farsi una bella risata! Quale occasione migliore per raccontare il post Natale e Capodanno a quell’amico o amica che non sentivi da tempo?
  4. Bruciare un po’ di energia. Che sia una lezione di ginnastica, una corsa, una nuotata in piscina o una semplice passeggiata vicino casa, le endorfine prodotte dal nostro corpo sono i nostri antidepressivi naturali e ti aiuteranno a migliorare il tuo umore.
  5. Nessuna pressione. Se non ci va di fare nessuno di questi punti, conclude la psicologa, allora non facciamoli! Possiamo praticare qualcosa che ci piacerebbe davvero.

Blue Monday: cos’è la tristezza?

Ora che abbiamo visto qualche utile consiglio per affrontare questo temuto Blue Monday, occorre sottolineare che questa giornata può rivelare un lato meno negativo del previsto.

La tristezza non è che un muro tra due gradini”.

Questa frase del celebre poeta Khalil Gibran coglie in pieno il concetto di tristezza come stimolo ad avanzare.

Quando una persona è triste, infatti, è molto più concentrata su di sé rispetto al solito: preferisce starsene in solitudine a riflettere, ripercorrendo mentalmente gli episodi che l’hanno portata a sentirsi così e analizzando cosa avrebbe potuto fare per evitarli.

Si tratta di uno stato psico-emotivo delicato ma anche molto produttivo, tanto che studi scientifici hanno dimostrato che malinconia e silenzio, caratteristiche tipiche della tristezza, favoriscono le attività che richiedono una profonda concentrazione.

Una persona triste, perciò, non è passiva, anzi: si trova nella condizione di raccoglimento ideale per ritrovare dentro di sé gli elementi che le permetteranno di passare da una fase della propria vita ad un’altra.

Anche lo psicanalista James Hillman conferma questa idea, sottolineando che la tristezza viene oggi demonizzata proprio a causa della tranquillità e della riflessione che la accompagnano:

“Ognuno di noi è soggetto alla tirannia di una vita che va in fretta. E la malinconia è diventata un oltraggio, in questa società che corre senza sapere dove”.

Tuttavia, per essere certi di arrivare da qualche parte, sapere dove si sta correndo è fondamentale!
Persino la tristezza, con il bisogno di ascoltarsi che la caratterizza, può essere utile al nostro cambiamento.

Perciò, non serve necessariamente scappare dalle emozioni “negative”: il modo migliore per affrontarle ed evitare che ci rendano apatici è imparare a riconoscerle, accettarle e gestirle, traendone stimoli in grado di risvegliare le nostre risorse personali di cui non siamo ancora consapevoli.

Tutti possiamo riuscirci: basta applicare quelle strategie che ci permettono di scavare a fondo nel nostro spirito e nella nostra mente, rimettendo in contatto coscienza e desideri dimenticati o inascoltati. Capire noi stessi è il passaggio fondamentale per imparare a gestire le emozioni: solo in seguito potremo indirizzarle nella direzione giusta per raggiungere cambiamenti concreti nelle nostre vite.

Immagine copertina Copyright ©Inside Out Disney Pixar

La gestione delle emozioni, il modo in cui influiscono su di noi e sulla maniera in cui interpretiamo la realtà che ci circonda sono al centro dei corsi proposti, insieme ai maggiori esperti di crescita personale, da Life Strategies. Per restare aggiornato e scoprire il programma dei prossimi appuntamenti, iscriviti alla nostra newsletter!

Se questo articolo ti è piaciuto,
puoi condividerlo cliccando qui sotto!

Iscriviti per ricevere le notizie da Life Strategies ed un codice sconto del 5%

Iscriviti per ricevere le notizie da Life Strategies

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sui temi di crescita personale trattati da Life Strategies.

Life Strategies è un marchio registrato da ROI GROUP SRL, Galleria del Commercio 6 – Macerata | Capitale sociale 100.000 € i.v. | P.IVA e C.F. 01999300443 | REA MC-180904

IGOR SIBALDI
Ombre: Il lato Oscuro

SABATO 21 SETTEMBRE 2024

UNAHOTELS Expo Fiera
Via Keplero 12, Pero (MI)

Live

PRIMISSIMA FILA

204,00€

SECONDA FILA   

174,00€

SOLD OUT

INGRESSO STANDARD

124,00€

Posti limitati

online

Diretta streaming 

104,00€

Posti limitati

Metodi di pagamento: puoi iscriverti utilizzando la carta di credito, la carta di debito, PaypalScalapay

Ti possiamo aiutare?

Seleziona quale argomento vuoi approfondire sui corsi di Life Strategies.

Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.