Life Strategies

sognare

Sognare ad occhi aperti per raggiungere i propri obiettivi

Nikola Tesla, l’inventore della corrente alternata, riusciva a progettare e azionare perfettamente nella propria mente una macchina, ben prima di averla realizzata.

Einstein, per sviluppare la sua teoria della relatività, immaginava di percorrere lo spazio a cavallo di un raggio di luce.

Mozart sentiva intere sinfonie nella propria mente prima di averle composte.

Michelangelo, Goethe e Walt Disney ogni giorno si abbandonavano a fantasticherie creative facendone una fonte di idee e di ispirazione.

Cosa avevano in comune questi innovatori? Qual era il segreto del loro genio?

Erano abituati a sognare ad occhi aperti. Molte delle cose che ci circondano sono cominciate sotto forma di pensiero nella testa di qualcuno: per far succedere qualcosa nel mondo reale bisogna innanzitutto dargli forma nel mondo dell’immaginazione.

Il potere dei sogni

Tutti gli uomini sognano, ma non tutti lo fanno nello stesso modo. Quelli che sognano di notte, nei polverosi recessi della mente, si svegliano e scoprono che era tutto vano. Quelli che sognano di giorno, invece, sono pericolosi, poiché vivono i loro sogni a occhi aperti e li fanno avverare.” – T.E. Lawrance

Se chiedessimo ad un bambino cose vorrebbe fare da grande, riceveremmo una risposta ben precisa e piena di ambizioni: medico, astronauta, cantante, atleta…

Se ponessimo la stessa domanda ad un ragazzo in età adolescenziale, assisteremmo ad una escalation negativa di aspirazioni, sogni ed obiettivi.

Qual è la differenza?

Oltre l’età e le esperienze, che plasmano i nostri percorsi di vita, ciò che cambia è la tendenza a sognare ad occhi aperti.

Cosa fareste se foste sicuri di essere infallibili?

Se per un attimo avete riflettuto su questa domanda, avrete sicuramente fatto quello che gli innovatori, che abbiamo citato sopra, hanno fatto per anni: entrare nel regno della creatività sognando ad occhi aperti.

sognare

La storia di Viktor Frankl

Durante la Seconda guerra mondiale, Viktor Frankl, famoso psicologo, venne imprigionato in un campo di concentramento. Invece di attendere inerme la sua sorte, decise di condurre uno studio sulle qualità psicologiche di coloro che riuscivano a sopravvivere nei campi di sterminio.

Dal suo studio emerse che quelli che sopravvivevano non erano necessariamente i più forti, sani o intelligenti ma coloro che aveva uno scopo per vivere: un sogno abbastanza grande e significativo che li portava a desiderare ardentemente la libertà.

Il successo, come la felicità, non può essere inseguito; esso è una conseguenza… l’effetto secondario della dedizione a uno scopo più grande di noi.” – Viktor Frankl

Si può e si deve sognare

Nessuno di noi si preoccupa di progettare il proprio futuro.

La maggior parte delle persone vive la vita senza obiettivi, affidando il loro destino al caso: insoddisfatti per i propri insuccessi, spendono la loro esistenza incolpando gli altri. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che meno del 3% della gente mette per iscritto i propri obiettivi.

“Si tratta semplicemente di pensare a una cosa che si desidera, immaginare come sarebbe averla, assicurarsi che sia una bene averla, pensare come ottenerla, infine concentrarsi su questo sogno con regolarità.” – Paul McKenna

Molti di noi credono che sognare ad occhi aperti sia un errore: vedono questa virtù con un’accezione negativa. Eppure, fin da piccoli eravamo i sognatori per eccellenza: passavamo intere giornate a fantasticare sul nostro futuro.

Poi qualcuno, insoddisfatto della propria vita (che non ha mai creduto in sé stesso e nei propri sogni), è venuto da noi dicendoci che sognare ad occhi aperti è da stupidi. Da quel momento abbiamo smesso di farlo. È il momento di invertire la rotta: dobbiamo sognare, ambire al successo e credere nei nostri mezzi.

sognare

Stabilire i propri sogni con la tecnica dei 7 passi

Paul McKenna, celebre ipnoterapeuta, PhD in Scienze del Comportamento ed esperto di Programmazione Neuro-Linguistica, suggerisce di utilizzare la tecnica dei 7 passi per raggiungere i nostri sogni, ricominciando a sognare ad occhi aperti.

  • Primo passo – le cose più importanti al mondo

Se il mondo finisse tra una settimana, cosa fareste?

La risposta a questa domanda è la chiave per individuare i vostri valori, le cose più importanti nella vostra vita. Quando avrete imparato a concentrarvi sui valori in cui credete, inizierete ad osservare la vita in un quadro più ampio.

Dopo aver risposto alla domanda precedente, fate una lista delle cose più importanti che sono emerse.

  • Secondo passo – seguite l’ispirazione

È il momento di annotare i vostri sogni: fate una lista di tutto quello che desiderata adesso, di quello che bramavate in passato e di quello che pensate di desiderare in futuro.

Non importa che siano desideri strani o impossibili, l’importante è prendere nota di questi pensieri e trascriverli su un pezzo di carta.

  • Terzo passo – il grande sogno

Per capire cosa volete veramente dalla vita, dovrete rispondere con sincerità alle seguenti domande:

  • Cosa vi piace fare così tanto che paghereste per farlo?
  • Cosa vi appassiona veramente?
  • Cosa scegliereste di fare se aveste risorse economiche illimitate?
  • Chi sono le persone o i personaggi storici che ammirate di più e perché?
  • Cosa volevate diventare da piccoli?
  • Cosa volevate diventare quando siete cresciuti?
  • Cosa fareste se vi venisse garantito il successo?

Rispondendo a queste domande avrete un’idea generale di quale sia lo scopo della vostra vita, rompendo i limiti degli schemi mentali tradizionali.

Dovete dare ampio spazio alla creatività quindi non è necessario che siate troppo specifici.

sognare

 

  • Quarto passo – misurare il successo

Per capire se vi state allontanando o avvicinando dai vostri sogni, dovete rispondere a queste tre domande:

  • Cosa vedrete mano a mano che il sogno si realizzerà?
  • Cosa sentirete?
  • Quali sensazioni, odori e sapori avvertirete?

Le risposte continueranno a motivarvi quando inizierete a vivere la vita dei vostri sogni.

  • Quinto passo – superare gli ostacoli

Vi capiterà di entusiasmarvi talmente tanto da trascurare alcuni fattori importanti nel raggiungimento del vostro sogno. Ponetevi queste domande per essere sicuri che vivere quel sogno sarà una sensazione stupenda:

  • Quando pensate a questo sogno, vi appare chiaro o sfocato?
  • Nei suoi confronti vi sentite emotivamente liberi o condizionati?
  • È qualcosa a cui state cercando di avvicinarvi o allontanarvi?
  • È il vostro sogno o quello di un’altra persona?
  • Quali benefici nascosti potrebbero esserci se lo abbandonaste?

Se qualche risposta vi farà sorgere alcuni dubbi, congratulatevi con voi stessi perché vi siete risparmiati mesi o anni di fatica individuando potenziali problemi (prima che si manifestassero).

  • Sesto passo – fissate delle scadenze nel vostro cammino verso il successo

Creando una sequenza temporale degli eventi che devono verificarsi per raggiungere il vostro sogno, saprete con esattezza quando siete sulla giusta strada. Se il vostro sogno richiede tre anni di tempo per realizzarsi, ad esempio, andate a ritroso e cercate di immaginare gli obiettivi più importanti da raggiungere sulla vostra strada.

  • Settimo passo – attivare le risorse

L’ultimo step riguarda le risorse necessarie per vivere quel sogno.

Dovete fare una lista delle risorse che potrete adoperare nel vostro cammino: le vostre abilità, le vostre qualità, la famiglia, gli amici, i colleghi, i datori di lavoro, i vostri vicini, i soldi disponibili, gli investimenti, la casa, il computer, l’auto, la scrivania, i libri. Tutto ciò che può essere utile al vostro sogno.
sognare

Passare all’azione

Se bastasse pensare ad un sogno per farlo accadere, vivremo in un mondo privo di aspirazioni. Prepararsi al successo, quindi, è uno degli aspetti più importanti per realizzare i propri sogni.

Visualizzando il vostro sogno ogni giorno avrete una forte connessione con il successo.

La tecnica appena descritta, ovviamente, richiede un ultimo e rilevante step: l’azione.

Per approfondire le 5 componenti del successo e capire come abituarsi all’azione, clicca qui.

Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte” – Edgar Allan Poe.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.
Se vuoi condividerlo con i tuoi amici puoi farlo cliccando qui sotto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

NON FERMARTI QUI

CONTINUA A LEGGERE

Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.