Life Strategies

Felicità con il partner: una chiave per abbassare lo stress e aumentare la sicurezza in noi stessi

Se c’è una cosa che abbiamo imparato negli ultimi periodi è che la nostra condizione di vita, per essere stabile e in equilibrio, deve essere protetta e difesa dagli accadimenti esterni, perché questi possono minarla improvvisamente, come un fulmine a ciel sereno. E non ci stiamo riferendo solo al campo del lavoro e della salute, ma alla sfera più intima, che comprende il nostro benessere psicologico, l’umore e, di conseguenza, anche le nostre relazioni.

Felicità con il partner: cosa sta succedendo?

Paul McKenna, celebre ipnoterapeuta considerato oggi uno dei maggiori esperti di Programmazione Neuro-Linguistica al mondo e allievo di Richard Bandler, ci parla di un tema, che è sempre attuale, ma che in questo periodo, così particolare, merita un’attenzione ancora maggiore. Per McKenna, che sarà protagonista del nuovo seminario esclusivo in italiano in diretta streaming (puoi chiedere informazioni scrivendo a questa mail: seminari@lifestrategies.it) lavorare sull’intimità per rafforzare la felicità di coppia aiuta ad essere più sicuri di se stessi, della propria famiglia e del futuro. Già in un precedente articolo abbiamo visto com’è cambiato il nostro rapporto con il mondo esterno quando ci siamo nuovamente affacciati ad esso dopo un lungo periodo di isolamento. Senza considerare che il ritorno al lavoro e alle relazioni sociali e lavorative, per molte persone, non è stato, e non lo è ancora, semplice, come abbiamo visto analizzando le precisazioni dello psicologo e psicoterapeuta Giorgio Nardone.

Ma non è cambiato solo il nostro rapporto con l’esterno. La sfera più intima e personale ci ha chiesto il conto. Durante il periodo del lockdown, infatti, le coppie si sono trovate a vivere 24 ore su 24 insieme, sotto lo stesso tetto, senza le pause dei ritmi normali di vita, come andare al lavoro, fare la spesa, recarsi in palestra, uscire con gli amici. Ciò a cui abbiamo e stiamo ancora assistendo è un aumento dell’irascibilità generale: coppie anche molto unite, che non hanno mai avuto particolari problemi, si sono trovate a discutere di cose di cui normalmente non discutono o a litigare per questioni futili.

Sono due i principali motivi per cui si sono generati contrasti e discussioni. Primo fra tutti, il fatto che il lockdown abbia creato un effetto amplificatore nelle emozioni e, secondariamente, per via del ruolo svolto dallo stress.

Lo sa bene lo psicologo di Seattle, il dottor John Gottman, che studia le relazioni da quarant’anni ed è in grado di prevedere, con una precisione del 90%, se una coppia rimarrà insieme o meno dopo soli 20 minuti di conversazione. Gottman, quando intervista migliaia di coppie, appunta i commenti positivi e negativi per capire gli schemi che si nascondono dietro le discussioni di tutti i giorni. Vivere nell’isolamento per diverse settimane ha creato uno spartiacque tra le coppie che hanno amplificato i conflitti e i contrasti e le coppie che invece si sono rafforzate: qual è il segreto di quest’ultime?

4 azioni dirette che possono portare ad una relazione felice e duratura

Dal suo studio, è emerso che ci sono 4 azioni dirette che possono portare ad una relazione felice e duratura. Vediamole insieme nel dettaglio.

1. Ascoltare

Oltre ad essere un segno di rispetto, l’ascolto attenua le tensioni e permette di notare piccole variazioni sull’umore dell’altro. Tutti amiamo essere ascoltati attentamente: ci sentiamo più sicuri, soprattutto nella condivisione di pensieri intimi e privati. Una coppia felice è una coppia brava ad ascoltare: cerca di donare tempo e attenzione al tuo partner e di comprenderlo sempre.

Ad esempio, quando il nostro partner smette di lavorare e vuole parlare dei suoi colleghi, dobbiamo saper ascoltare. Anche quando non conosciamo le persone coinvolte, il partner ha bisogno di vedere in noi un confidente e una valvola di sfogo. Parlare aiuta anche a riflettere sui problemi: quando ci ascoltiamo, possiamo capire meglio le nostre idee e tutti noi apprezziamo la possibilità di farlo.

felicità di coppia

2. Rispondere alle richieste d’attenzione

Molte delle nostre frasi e azioni celano una richiesta di attenzione. Non ignoriamo il bisogno di attenzione dell’altra persona, anche perché, all’interno di una relazione, si fa spesso sentire.

Tendere la mano quando si passeggia insieme, parlare dell’ultimo acquisto fatto o del progetto realizzato al lavoro, entrare in casa e salutare in modo caloroso: sono tutti segnali di richiesta d’attenzione dell’altro che non vanno ignorati, ma ricambiati. Cerchiamo di rispondere alle richieste d’attenzione ogni giorno. Quando c’è reciprocità, il rapporto viene nutrito, si intensifica e prospera.

3. Esprimere ammirazione

Le persone che vanno d’accordo esprimono regolarmente ammirazione reciproca. Cerchiamo dunque di prendere l’abitudine di notare la bellezza o la gentilezza del nostro partner e di complimentarci per le cose che fa. Esprimiamo la nostra ammirazione, facciamolo quotidianamente.

4. Scegliere l’ottimismo

Allea coppia felice piace prestare attenzione e parlare di ciò che di buono c’è nella vita. Le coppie felici vedono e condividono tra loro le buone notizie e i piaceri ordinari, apprezzando la vita ogni giorno. Queste quattro azioni, anche se sono semplici da attuare, vengono dimenticate quando entra in campo una situazione di stress o di depressione. È la fase in cui scoppiano frequenti conflitti.

 

felicità di coppia

 

4 modelli di comportamento utili per affrontare i conflitti di coppia

Lo psicologo statunitense Marshall Rosenberg ha ideato un processo per affrontare i conflitti, basato sulla “comunicazione non violenta”, che prevede 4 modelli di comportamento utili a risolverli:

1. Parlare senza criticare

È importante far presente ciò che si osserva nel modo più oggettivo possibile ed evitare di fare una critica personale. Sembra semplice, ma ci vuole pratica, perché molte parole comuni che utilizziamo hanno la critica incorporata. La chiave risiede nel trovare un modo di esprimersi neutrale. Ad esempio, un conto è dire “hai ritardato”, un conto “sei sempre il solito ritardatario”.

2. Far emergere i propri sentimenti e ciò che si prova

È una tendenza comune quella di celare ciò che si prova. Spesso non diciamo ciò che proviamo per paura di ferire l’altra persona o per non darle il peso delle nostre emozioni. Meglio dire sempre al proprio partner ciò che si prova.

 

felicità di coppia

3. Esprimere i propri bisogni

Ogni sentimento emerso durante un conflitto ha un bisogno di fondo. La risoluzione passa attraverso la comprensione dei bisogni insoddisfatti dell’altra persona.

4. Parlare delle proprie richieste

Quante volte, nel bel mezzo di una discussione, finiamo per sentirci confusi perché non capiamo il motivo per cui le cose siano degenerate? Devi sapere perché, conoscere il motivo per cui state discutendo. Pertanto, invece di reagire in modo difensivo, potresti dire “ho bisogno di capire esattamente ciò che ti turba, così possiamo impedire che accada di nuovo”. Quando i bisogni insoddisfatti sono stati identificati, puoi allora lavorare sia per soddisfarli, sia per andare avanti.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.
Se vuoi condividerlo con i tuoi amici puoi farlo cliccando qui sotto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

NON FERMARTI QUI

CONTINUA A LEGGERE

Life Strategies

Dal 2016 ci occupiamo del benessere delle persone, organizzando eventi per la crescita personale. Tale attività, che è anche un valore della nostra vita, non può essere svolta se mette a rischio la salute di chi amiamo.
Abbiamo deciso pertanto di spostare le date dei nostri seminari nell’ultima parte dell’anno, quando saremo sicuri che condividere l’esperienza della formazione sia in armonia con il nostro e vostro star bene.