Traguardi personali e non. Questione di talento?

traguardi

Ognuno di noi vorrebbe avere successo in ciò che fa e raggiungere i più alti traguardi, sia a livello personale, sia professionale: avere una vita familiare serena da cui trarre sostegno nei momenti di difficoltà, essere riconosciuti per il proprio valore, ottenere gli obiettivi desiderati nonostante gli ostacoli ed essere abbastanza flessibili da gestire e superare efficacemente le difficoltà quotidiane.

Anche se questo è ciò a cui tutti ambiscono, sono pochi coloro che arrivano alla meta. Cos’è che permette ad alcune persone di riuscire là dove altri rinunciano?

Qualcuno dice che si tratti di talento innato. Secondo questa teoria, solo un piccolo numero di fortunati dalle doti particolari potrebbe vivere una vita all’altezza dei propri sogni.

C’è poi una seconda visione, secondo la quale chiunque può riscuotere risultati eccezionali in ogni ambito della quotidianità, perché questi dipendono da fattori su cui ognuno di noi può agire direttamente.

 

Come elevare le prestazioni di mente e corpo

Filippo Ongaro, coach certificato e primo medico italiano ad aver ottenuto una certificazione in medicina funzionale e anti-aging negli Stati Uniti d’America, in base ai suoi studi e alla sua esperienza (tra cui quella con gli astronauti presso l’Agenzia Spaziale Europea) afferma che non è il talento a fare la differenza nelle nostre prestazioni, ma un insieme di fattori che possono essere potenziati attraverso una serie di tecniche specifiche e mirate.

Nel corso della sua carriera, Ongaro ha collaborato con atleti e manager di ogni tipo, aiutandoli a sviluppare le loro capacità e utilizzare a pieno le risorse a loro disposizione per cambiare e migliorarsi. Tra i suoi obiettivi vi è anche quello di mostrare che tutti, dal businessman allo sportivo, dal professionista allo studente, devono lavorare su un insieme di elementi per ottenere il massimo delle prestazioni.

master mind

Secondo Filippo Ongaro la prestazione massima emerge da uno stato di grande coerenza tra bisogni profondi, valori personali e comportamenti. I risultati arriveranno come conseguenza. Ecco i 3 aspetti cardine su cui concentrarsi per raggiungere questo traguardo.

 

Fare pratica per aumentare la padronanza – 1 

Uno dei modi più efficaci per accrescere le proprie competenze è concentrarsi sui vari passaggi necessari per svolgere un’attività, uno alla volta. Selezionate un singolo compito su cui addestrarvi e, una volta che ne avrete acquisito la piena padronanza, passate al successivo. Quando i compiti sono complessi divideteli in diversi sotto-componenti per essere certi di mantenere il controllo di tutto.

 

Allenare uno stato mentale di profonda concentrazione – 2

Ongaro afferma che non è possibile ottenere prestazioni elevate se la mente è bombardata da troppi stimoli contemporaneamente. Essere focalizzati, al contrario, è ciò che meglio favorisce le performance di alto livello, sia personali, sia professionali.

 

Trarre motivazione dal piacere emotivo – 3

Ci sono attività che, nonostante i sacrifici e l’impegno, riescono a ricaricare la nostra energia, facendoci sentire più attivi anziché più stanchi. Il merito è proprio del piacere emotivo che proviamo quando le svolgiamo. Ecco perché è molto difficile ottenere una prestazione elevata in qualcosa che non ci piace davvero.

Per saperne di più sulle tecniche da applicare quotidianamente per aumentare le tue prestazioni di mente e corpo, clicca qui. Scoprirai come partecipare a MasterMind, il workshop di due intere giornate in cui potrai esercitarti direttamente con Filippo Ongaro nei metodi che ti aiuteranno ad ottenere di più con meno sforzo. Inoltre, potrai ascoltare dal vivo Robert Dilts, uno dei precursori della Programmazione Neuro-Linguistica, e lo psicoterapeuta Giorgio Nardone, ideatore del Problem Solving Strategico e della Terapia Breve Strategica.

Contattaci subito per sapere come prendere parte a questo weekend di formazione unico in Italia!